sabato 11 aprile 2015

Alimentazione e i 5 colori del benessere: il verde


Risultati immagini per i 5 colori del benessere


Gli alimenti verdi

Appartengono a questo gruppo broccoli, lattuga, spinaci, asparagi, carciofo, zucchine, cicoria, indivia, bieta, basilico, prezzemolo, kiwi e uva bianca.
Quali benefici apportano
Il verde è innanzitutto un antiossidante, grazie alla presenza della clorofilla e dei carotenoidi. Sono questi pigmenti a conferire il colore alle foglie: la clorofilla da il colore verde, i carotenoidi sono i responsabili del colore bruno delle foglie in autunno. Al di là di queste curiosità, tali pigmenti sono importantissimi per il nostro benessere: la clorofilla rigenera le cellule poiché apporta ossigeno all’organismo, ecco perché ne traggono beneficio i tessuti epiteliali, a vantaggio di un aspetto giovane nonché l’apparato cardiaco e, dunque è utile per gli sportivi. I carotenoidi invece, che sono presenti anche in elevata quantità negli alimenti arancio, sono degli antiossidanti in quanto contrastano i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo e di molte patologie cardiovascolari. Sempre i carotenoidi pare svolgano azioni antitumorali, proteggono la vista e come la clorofilla favoriscono la rigenerazione cellulare.  Inoltre favoriscono l’assorbimento del ferro, ecco perché è bene durante i pasti associarli al consumo di legumi, il cui contenuti di ferro non è direttamente assimilabile dall’organismo.
La presenza di minerali importanti è l’altra caratteristica degli alimenti verdi. In particolare questi cibi sono ricchi di magnesio e potassio . Il magnesio regola la pressione arteriosa, protegge l’apparato muscolare (sapete che spesso i crampi notturni che le donne in particolare hanno la notte sono dovuti a carenza di magnesio?), e rafforza il sistema nervoso. 
Trai cibi verdi si distinguono certamente gli spinaci: 100g di spinaci contengono  ben un quinto della dose giornaliera di magnesio raccomandata per le donne, e rispetto ad altri alimenti verdi, contengono più potassio, vitamina A e vitamina C. In realtà, a parità di peso, sono prezzemolo e basilico che contengono le maggiori quantità di potassio e vitamina A , ma è pur vero che basilico e prezzemolo vengono normalmente consumati sulla nostra tavola come “odori” e perciò in ridotte quantità. Ecco perché è bene insaporire sempre i nostri piatti con questi due alimenti, ricchissimi di sostanze benefiche.

PASSIONEPERLOSPORT 



Sport come passione e stile di vita

#menùfitness #fitness #paleo #proteica #postworkout #passioneperlosport #light #allenamentomattutino #dietametabolica #metodolafay #pausapranzo #sports #sport #active #fit #nonsimollauncazzo #strengthmatters #trx #rovigo