sabato 11 febbraio 2017

Sulla (micro)onda della salute e del gusto

Sulla (micro)onda della salute e del gusto 

I vantaggi della cottura al microonde



Energia: l’energia termica (calore) all’interno dell’alimento si genera grazie all’interazione tra le molecole dell’alimento stesso e il campo elettromagnetico creato dalle microonde.

Acqua: è il componente principale dei cibi ed è anche quello su cui viene esercitato il maggiore effetto riscaldante, all’interno di un forno a microonde.

Metabolismo: è la serie di processi chimici grazie ai quali ciò che mangiamo si trasforma in molecole utili per il nostro organismo o energia.

Nutrienti: sono sostanze indispensabili all'organismo per il mantenimento della vita, la sua crescita ed il rinnovamento dei tessuti. Si dividono in macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi e acqua) e in micronutrienti (vitamine e minerali).

Biodisponibilità: indica quanto i vari nutrienti vengano assimilati dall’organismo e possono, quindi, essere utilizzati nelle sue varie funzioni fisiologiche.

Microonde: le onde elettromagnetiche corte che vengono emesse durante la cottura al microonde non sono in grado di rompere i legami chimici degli alimenti, rispettandone così la composizione originaria e preservando l’apporto dei nutrienti.

Uniformità: è tipica della cottura dei moderni forni a microonde che permettono un riscaldamento omogeneo del cibo, cuocendolo “dall’interno”. Tutto merito del calore che agisce direttamente sui liquidi contenuti nell’alimento.

Sterilizzazione: le alte temperature di cottura la favoriscono. Le microonde attraverso un effetto termico raggiunto in tempi molto rapidi, sono in grado di inattivare i batteri potenzialmente pericolosi per l’organismo.

Amine eterocicliche: sono composti chimici tossici che si formano durante la cottura a temperature elevate della carne e del pesce (es. durante la frittura o il barbecue). Per ridurne la formazione si può passare l’alimento in microonde, per un paio di minuti, prima della cottura.

Idrocarburi policiclici: sono composti chimici tossici che si formano durante la carbonizzazione di carni o vegetali cotte alla griglia o alla piastra. Per ridurne la formazione si può passare l’alimento in microonde, per un paio di minuti, prima della cottura.

Lipidi: è sinonimo di grassi. La cottura a microonde non modifica il profilo lipidico dei cibi ed evita di aumentare il contenuto calorico degli alimenti perché non richiede l’aggiunta di grassi.

Legumi: secondo alcuni studi in vitro, la cottura al microonde dei legumi, come ceci, fagioli, lenticchie (particolarmente ricchi di proteine vegetali) sarebbe indicata per aumentare la digeribilità delle proteine stesse, di per se’ bassa, e la ritenzione delle vitamine del gruppo B.

Vitamine: sono micronutrienti che si perdono facilmente con ogni tipo di cottura, specie ad alta temperatura o in acqua. Alcuni studi hanno evidenziato che cuocendo broccoli, cavolini di Bruxelles, carote e fagiolini in un forno a microonde viene preservata la concentrazione della vitamina C.

Organolettiche: si tratta di caratteristiche che appartengono ad ogni alimento e che rispecchiano le qualità percepibili attraverso uno o più organi di senso (colore, consistenza, sapore...). Gli ultimi modelli di forno a microonde dispongono di una funzione corrispondente alla cottura ‘a fuoco lento’ che mantiene intatte le qualità organolettiche dei cibi.

Tempo di cottura: quello del forno a microonde è ridotto rispetto ai tradizionali metodi di cottura. Ciò permette che siano preservati i nutrienti e le proprietà organolettiche degli alimenti, risparmiando energia (e quindi costi) e velocizzando la preparazione dei cibi e dei pasti.

Praticità: è la conditio sine qua non per coniugare ritmi di vita accelerati e alimentazione corretta. Per questo, sempre più, i nutrizionisti privilegiano tecniche di cottura rapide ma in grado di preservare i nutrienti degli alimenti. Il forno a microonde è, in questo senso, un ottimo alleato.

Vapore: cuocere i cibi a vapore permette la preparazione di pietanze leggere e dall’apporto calorico contenuto, rinunciando all’uso di olio e grassi animali o sintetici. I forni a microonde di ultima generazione consentono una cottura a vapore in tempi ridotti rispetto alle tecniche tradizionali.

SEGUI PASSIONEPERLOSPORT SU:

Sport come passione e stile di vita

#menùfitness #fitness  #paleo #proteica #postworkout #passioneperlosport #light #allenamentomattutino #dietametabolica #metodolafay #pausapranzo #sports #sport #active #fit #nonsimollauncazzo #strengthmatters #trx #rovigo #rovigram #picoftheday #photooftheday #afterlight #livefolk #liveauthentic #homeworkout #love #amoremio #loveyou #ricominciodame